News

24th gennaio
assicurazione furto e incendio auto

Assicurazione furto e incendio auto: cos’è e cosa copre

L’assicurazione furto e incendio auto è una delle polizze più diffuse, soprattutto nel settore della mobilità

Tra le polizze più diffuse nel panorama insurance troviamo l’assicurazione furto e incendio auto. Soprattutto quando si acquista un’auto si è soliti sottoscrivere una polizza di questo tipo per ottenere un risarcimento quando si verificano alcuni eventi non imputabili all’assicurato. Per comprendere meglio l’assicurazione furto e incendio auto cosa copre è utile analizzare separatamente le due componenti che la riguardano.

Assicurazione furto auto

Cosa copre l’assicurazione furto auto? La compagnia assicurativa è tenuta a risarcire l’assicurato in caso di danneggiamento totale al veicolo o di furto. E’ giusto precisare che il prezzo del veicolo è calcolato nel momento in cui si firma il contratto di assicurazione. Chiaramente, a causa della svalutazione cui vanno incontro le auto, tale prezzo diminuisce di anno in anno. Non a caso, ad ogni rinnovo della polizza, si procede a ricalcolare il valore dell’auto. In genere, comunque, le società assicurative sono tenute a risarcire l’assicurato anche in caso di furto parziale, ovvero di sottrazione indebita di componenti fondamentali del veicolo (ruote, cerchioni etc.).

Assicurazione incendio auto

L’assicurazione incendio auto interviene, invece, quando il veicolo subisce un incendio, indipendentemente dall’origine dello stesso. Infatti, un’auto può andare a fuoco per cause esterne (spesso legate ad azioni dolose compiute da terzi) o per malfunzionamenti interni. Va da sé che qualora sia l’assicurato stesso a causare l’incendio del proprio veicolo l’assicurazione non lo risarcirà.

Assicurazione furto e incendio auto è obbligatoria?

No. L’unica polizza obbligatoria per chi possiede un veicolo a motore è quella Rca (Responsabilità Civile Auto). In questo caso, infatti, ci riferiamo alla polizza che interviene in caso di danni al/ai conducente/i in seguito ad un incidente stradale. E, dunque, l’assicurazione furto e incendio è da intendersi come polizza accessoria.

Polizza furto e incendio auto conviene?

Tendenzialmente è sempre consigliato sottoscrivere una polizza di questo tipo, discorso che, a maggior ragione, vale per chi non dispone di un luogo in cui riporre la propria auto (garage) o per chi vive in zone ad elevato tasso di criminalità.

Cosa è escluso dalla polizza

Il risarcimento da parte delle compagnie assicurative non comprende il valore degli oggetti personali che sono andati danneggiati o distrutti all’interno dell’auto. Il discorso, ovviamente, vale sia in caso di furto che di incendio. Oggigiorno, però, non è raro trovare pacchetti che, a fronte del pagamento di un premio maggiore, consente di estendere la copertura assicurativa anche ad alcuni oggetti di valore che, solitamente, l’automobilista possiede all’interno della propria autovettura.

Cosa fare in caso di furto o incendio auto

L’assicurato deve subito mettersi in contatto con la compagnia assicurativa sia in caso subisca il furto del veicolo, sia se si verifichi un incendio. Nel primo caso, occorre denunciare l’accaduto alle autorità competenti che rilasceranno un certificato di furto. Tale documento, insieme all’originale del certificato di proprietà e alle chiavi della vettura, va consegnato all’agenzia assicurativa.

Diverso, invece, il caso dell’incendio. Nella fattispecie, l’assicurato dovrà dimostrare il danneggiamento del veicolo (attraverso fotografie o video). Non mancano, però, casi in cui un dipendente della società assicurativa si presenti di persona a verificare lo stato del veicolo, per poi relazionare il tutto alla compagnia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *