News

10th gennaio
cos'è l'assicurazione sugli infortuni

Assicurazione sugli infortuni: cos’è e come funziona

L’assicurazione sugli infortuni copre gli eventi che si verificano per cause fortuite. Ecco, nello specifico, in cosa consiste

Cos’è l’assicurazione sugli infortuni? Essa nasce per proteggere l’assicurato che subisce gravi lesioni fisiche. Le conseguenze di un infortunio possono essere diverse: da quella più grave (morte del soggetto) a quelle relativamente meno pesanti (invalidità permanente o inabilità temporanea).

Le tre caratteristiche dell’infortunio

Innanzitutto, un infortunio deve essere fortuito. Cosa intendiamo per fortuito? Un evento non prevedibileinevitabile. Inoltre, deve essere dovuto ad una causa violenta, con conseguenze immediatamente visibili e concentrate nel tempo. Infine, deve essere esterna al proprio organismo. Un soggetto vittima di un malore, per esempio, non può accedere alla protezione assicurativa contro gli infortuni. Il motivo? E’ un malessere interno al proprio corpo, non legato a cause esterne. Quindi, in questo caso non scatta alcun risarcimento.

Le conseguenze dell’infortunio

L’infortunio deve causare gravi lesioni fisiche obiettivamente constatabili. Ma come si constata la presenza di queste gravi lesioni? E’ necessaria una certificazione medica.

Come funziona l’assicurazione infortuni

L’assicurazione infortuni privata copre un’ampia gamma di eventi dannosi, a differenza dell’assicurazione infortuni sul lavoro. Quest’ultima, infatti, è stipulata dall’Inail ed è legata solamente ad infortuni che si verificano sul luogo di lavoro nello svolgimento della propria attività professionale.
L’assicurazione infortuni, invece, si riferisce ad infortuni anche diversi da quelli prettamente lavorativi. Non a caso, nel calcolo del premio, la compagnia assicurativa tiene conto del tipo di attività svolta dall’assicurato. Non solo. Considera anche il suo stato di salute ed eventuali patologie da cui è affetto. Infatti, in questo modo l’agenzia può più facilmente calcolare la percentuale di probabilità che l’evento si verifichi.

Cosa deve fare l’assicurato

L’assicurato deve scegliere il capitale che preferisce assicurare. Esistono, poi, diverse opzioni aggiuntive integrabili nella polizza. Ad esempio, è possibile scegliere chi beneficerà dell’assicurazione. Rispetto alle polizze Inail, quelle per infortuni sottoscritte privatamente non prevedono obbligatoriamente la copertura per i casi di malattie professionali. L’assicurato, però, se lo ritiene opportuno, può aggiungere al suo contratto anche tale opzione.

Limitazioni

Solitamente, chi ha più di 75 anni, chi è affetto da AIDS o da patologie legate all’utilizzo di alcol o droghe non può accedere all’assicurazione sugli infortuni. In più, ricordiamo che le compagnie assicurative valutano con molta attenzione la presenza di rischi connessi alla pratica di attività sportive.

Occhio alla franchigia

Beh, le condizioni contrattuali di un’assicurazione vanno sempre lette con molta attenzione. Ed è quello che dovrai fare anche in questo caso. Infatti, la franchigia può rappresentare un grosso ostacolo ai fini dell’ottenimento del risarcimento. Perché? In ogni contratto è indicata la cifra minima che il danno conseguente alle lesioni deve raggiungere. Qualora questa soglia non venga raggiunta, la compagnia assicurativa difficilmente risarcirà l’assicurato.

A questo punto, forse ti starai chiedendo: esistono polizze senza franchigia? Non vogliamo illuderti. E’ pressoché impossibile trovare compagnie assicurative che propongano polizze sprovviste di franchigia. Eppure, devi sapere che le agenzie assicurative, in base alle polizze, possono proporre diversi tipi di franchigia. Le principali sono la franchigia assoluta e quella relativa. 

La franchigia assoluta prevede il versamento del risarcimento solo nel caso il cui l’invalidità superi il 10%. Che dire, invece, della franchigia relativa? Essa offre la possibilità di concordare a priori la soglia da superare al fine di corrispondere l’indennizzo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *