News

6th marzo
direttiva idd primo ottobre

Direttiva IDD: rinviata al primo ottobre l’entrata in vigore

La Direttiva IDD che regola la distribuzione dei prodotti assicurativi ramo vita e danni entrerà in vigore a partire dal primo ottobre 2018

La Direttiva IDD entrerà in vigore a partire dal primo ottobre 2018. Lo ha stabilito la riunione plenaria del Parlamento Europeo, conclusasi con 543 voti favorevoli e 27 contrari. Ma a cosa si riferisce questa Direttiva? IDD è l’acronimo di Insurance Distribution Directive. La Direttiva apporta modifiche alla distribuzione dei prodotti assicurativi ramo vita e danni. Andremo, ora, a vedere quali sono le principali novità introdotte dal provvedimento.

In primis, il campo di applicazione della stessa si estende dagli intermediari a tutti i soggetti che entrano in gioco nell’ambito della distribuzione assicurativa. Fanno parte della filiera distributiva anche le reti di vendita dirette delle compagnie assicurative e i siti comparatori.

Il secondo aspetto importante su cui è intervenuta la direttiva riguarda le provvigioni. In primo luogo, si era paventata la possibilità di eliminare le provvigioni, sostituendole con gli onorari. Le lobby delle organizzazioni professionali hanno, però, fatto sì che fosse evitato l’obbligo di divieto delle remunerazioni tramite provvigioni. Sotto questo aspetto, dunque, è stata concessa agli Stati membri la possibilità di pronunciarsi liberamente.

Discorso trasparenza sulle remunerazioni. Prima di ogni vendita, gli intermediari dovranno informare la clientela sulle modalità di remunerazione, non sulle cifre. Vale lo stesso per le reti di vendita dirette di assicurazioni e banche.

Il distributore avrà nuovi obblighi anche per quanto concerne i prodotti d’investimento finanziario. Dovrà, infatti, consegnare al contraente un documento standard di informativa precontrattuale. Non solo. Avrà anche l’obbligo di accertarsi del grado di conoscenza dei prodotti finanziari da parte del cliente. In questo modo, sarà più facile determinare se l’investimento proposto è in linea con le esigenze e le possibilità del cliente.

Più prodotti assicurativi, infine, potranno essere distribuiti e proposti al cliente, a patto che gli venga offerta l’opportunità di acquistarli anche separatamente.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *