News

10th luglio
rinnovo cessione del quinto normativa

Rinnovo cessione del quinto: il vademecum

Il rinnovo della cessione del quinto è disciplinato dalla normativa che regola questo finanziamento. Ci riferiamo, ovviamente, al Dpr 180 del 1950. La’ legge, a tal proposito, sostiene che è possibile rinnovare un finanziamento stipulato attraverso la formula della cessione del quinto. Ma cosa si intende per rinnovo della cessione e, soprattutto, dopo quanto tempo si può effettuare?

Dopo quanti anni si può rinnovare la cessione del quinto

 Il rinnovo della cessione del quinto si può fare se il beneficiario ha rimborsato almeno il 40% del prestito. Tutto dipende dalla durata originaria del finanziamento. Se il contratto ha una durata di dieci anni, il rinnovo può essere effettuato trascorsi i primi quattro anni.

Rinnovo della cessione del quinto prima dei quattro anni

E’ possibile rinnovare la cessione del quinto prima che siano trascorsi quattro anni dall’inizio del piano di ammortamento? Sì, ma a precise condizioni. In primis, è necessario che il prestito abbia una durata originaria uguale o inferiore a cinque anni. Non finisce qui. Il rinnovo deve avere, nel caso poc’anzi menzionato, una durata di dieci anni.

Come funziona il rinnovo della cessione del quinto

Il rinnovo della cessione del quinto funziona in maniera semplice ed anche abbastanza intuitiva. Nel momento in cui la cessione può essere rinnovata, è necessario comunque estinguere il vecchio finanziamento. Dunque, il credito che il cliente otterrà sarà determinato dalla differenza tra ciò che la banca sarà in grado di concedergli e ciò che, invece, va versato per l’estinzione della vecchia cessione.

Non vi è chiaro? Ecco un esempio concreto. Poniamo il caso che decidiate di rinnovare la cessione del quinto e che la banca riporti un conteggio estintivo di € 5.000. Nel caso in cui l’istituto di credito riuscisse ad erogarvi una cifra netta di € 10.000 per il nuovo finanziamento, dovrete scalare da questa cifra i 5.000 euro necessari per estinguere il contratto di cessione originario. E vi ritrovereste con la possibilità di usufruire di nuova liquidità per un importo di € 5.000.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *