News

28th agosto
abi lab mobile banking

Abi Lab: cresce ancora il Mobile Banking

Dallo studio di Abi Lab arrivano ulteriori conferme: il mobile banking sempre più utilizzato dagli utenti

Abi Lab, consorzio per la ricerca e l’innovazione della banca promosso dall’Associazione Bancaria Italiana, in collaborazione con la School of Management del Politecnico di Milano, ha condotto uno studio sul tema del mobile banking

Dallo studio è emerso che 5,6 milioni di utenti utilizzano attivamente servizi di mobile banking. Nel 2017, l’aumento di clienti che hanno usufruito di questi servizi tramite smartphone e tablet è stato dell’11% rispetto al 2016. Sostanziale la crescita per gli smartphone, con un +22%.

Cosa offrono le banche

Abi Lab rivela che, ormai, tutte le banche offrono servizi ai propri clienti attraverso applicazioni per smartphone, specie con i sistemi operativi IOS e Android. In merito al tablet, invece, l’88% delle banche, percentuale comunque abbastanza alta, offre servizi ad hoc per questo dispositivo. Incoraggiante anche un altro dato. Il 70% delle banche garantisce servizi mobile anche ai possessori di dispositivi con sistema operativo Windows. In tal senso, la percentuale è del 70% per chi utilizza uno smartphone, del 44% per chi adopera un tablet. La maggior parte delle banche sono attive, in particolar modo, nell’offerta di servizi di compravendita di strumenti finanziari, servizi di pagamento diretto tra persone e customer service.

Come si comportano i clienti “Mobile”

Diamo uno sguardo, infine, al comportamento degli utenti che fanno uso del Mobile. 3,4 milioni di utenti sfrutta applicazioni per Smartphone per accedere ai servizi delle banche. Molto più basso, stimato in 455 mila utenti, il numero di quanti utilizzano le App tramite il tablet. Da non sottovalutare anche gli 1,8 milioni di utenti che si collegano direttamente alle versioni mobile dei siti delle banche. Il 58% degli utenti delle banche controlla, attraverso l’App, almeno una volta a settimana, il proprio saldo e la lista di tutti i movimenti. Fino ad ora, sono state effettuate, tramite smartphone, 21,8 milioni di operazioni dispositive. La crescita è stata del 125% rispetto al 2016. E’ lo smartphone, dunque, il vero protagonista nell’ambito dell’utilizzo dei servizi di mobile banking.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *