News

24th ottobre
assicurasi logo nuovo

AssicuraSì, nuovo accordo per la distribuzione del prodotto “polizze donazione”

AssicuraSì comunica di aver raggiunto un accordo con una primaria compagnia assicurativa, aggiungendo al proprio catalogo la “polizza donazione” a tutela delle rivalse degli eredi legittimari.

La polizza donazione è un’assicurazione utile per soggetti che si trovano ad effettuare compravendite, finanziamenti o mutui su immobili provenienti da una donazione.

Infatti, l’ordinamento italiano prevede precise norme per l’acquisto o il finanziamento a finalità di ristrutturazione di beni frutto di una donazione.

Sottoscrivendo quest’assicurazione si tutela l’acquirente dell’immobile donato dall’eventualità in cui si debba restituire il bene al legittimari.

La polizza protegge anche il creditore ipotecario, nel caso in cui venga cancellata l’ipoteca che grava sull’immobile donato.

Il Direttore Commerciale di AssicuraSì Carlo Lombardi dichiara: “Siamo soddisfatti di aver aggiunto questo prodotto al nostro portafoglio. Ciò ci permetterà di soddisfare la crescente domanda di polizze a tutela della compravendita di immobili di provenienza donativa. Il nostro ordinamento giuridico tutela la trasmissione del patrimonio nell’ambito della famiglia anche attraverso il diritto riconosciuto a taluni familiari – i legittimari – di impugnare e rendere inefficaci le donazioni. L’articolo 563 del Codice Civile prevede, infatti, che i legittimari, cui la legge riserva una quota di eredità, possano rientrare in possesso di una proprietà che in passato è stata oggetto di donazione oppure ottenerne il controvalore monetario. L’accordo che abbiamo raggiunto ci consente di offrire un prodotto a condizioni molto competitive, probabilmente le migliori del mercato. Inoltre la polizza da noi intermediata non richiede la firma del Notaio per la certificazioni delle dichiarazioni rese dal Contraente, a norma dell’art. 1892 e 1893 C.C. Ultima peculiarità del nostro prodotto sono i tempi di emissione 24/48 ore dal ricevimento della documentazione pre-contrattuale”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *