News

24th aprile
assicurazione auto a km

Assicurazione auto a km: cos’è e come funziona

Caratteristiche dell’assicurazione auto a km

L’assicurazione auto a km è una tipologia di polizza assicurativa alternativa alla classica polizza Rca. L’assicurato, infatti, paga il premio secondo modalità differenti rispetto all’assicurazione tradizionale. Il calcolo del premio viene, infatti, effettuato in base ai km percorsi durante l’anno oggetto di copertura assicurativa.

L’assicurazione auto a km conviene?

L’assicurazione auto a km può essere conveniente per alcune tipologie di automobilisti, in particolare a coloro che non percorrono molti km oppure a chi sa di possedere un’auto che per diversi mesi resterà ferma. In genere, la soglia da non superare affinché possa essere vantaggioso scegliere un’assicurazione a consumo è stabilita in 5.000 km annui. Può essere utile sottoscrivere una polizza a km quando si possiedono mezzi speciali, come ad esempio le auto decappottabili di cui si usufruisce, solitamente, solo nel periodo estivo.

Come funziona la polizza a km

La polizza a km funziona, per diversi aspetti, in maniera simile alle assicurazioni tradizionali. In questo caso, la differenza sta nel fatto che l’assicurato, oltre a pagare ugualmente una quota fissa annuale (ovviamente più bassa), è tenuto a versare una componente variabile, basata proprio sull’utilizzo del mezzo, ovvero sui chilometri percorsi.

Ma come si stabilisce l’importo fisso da versare? Chiaramente, alcuni parametri sono gli stessi della polizza Rca tradizionale, dunque tipo di veicolo, classe, residenza etc. In più, l’assicurato deve comunicare alla compagnia assicurativa il numero di km che, più o meno, ritiene di poter percorrere nel periodo coperto dalla polizza. In tal senso, la compagnia assicurativa proporrà diverse fasce di chilometraggio, così da permettere all’assicurato di scegliere la fascia in linea con i km che presumibilmente si percorreranno.

Ai fini del calcolo del chilometraggio, però, non fa fede il dato riportato dal contachilometri. E’, infatti, necessario installare la scatola nera, conosciuta anche come black box. Si tratta di un sistema satellitare che registrerà diverse informazioni sul veicolo, tra cui proprio il numero di km percorsi.

 


Una replica a “Assicurazione auto a km: cos’è e come funziona”

  1. daniela ha detto:

    sono soddisfatta dell’operato assicurativo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *