News

30th aprile
bonus malus rca

Bonus Malus Rca: novità in arrivo

Il bonus malus Rca per l’attribuzione delle classi di merito potrebbe essere accantonato a vantaggio di un sistema innovativo, già al vaglio dell’Ivass

Il meccanismo del bonus malus potrebbe presto essere rivisto o addirittura cancellato. E’ quello che starebbe valutando Ivass. L’attuale formula consiste nell’attribuire un punteggio in base allo storico assicurativo dell’utente. Il valore ottenuto determina l’importo del premio che l’assicurato deve pagare. Il punteggio finale è direttamente proporzionale alla classe di merito. Un punteggio più alto corrisponde ad una classe di merito più elevata e ad un importo maggiore del premio assicurativo. Discorso opposto per i punteggi bassi.

Si tratta di un meccanismo che, però, presenta delle criticità. Ci sono, infatti, situazioni che permettono all’assicurativo di aggirare il bonus/malus. Ciò vuol dire che non sempre il punteggio è in grado di descrivere il reale comportamento dell’assicurato. Molto spesso, chi causa un incidente di lieve entità finisce per accordarsi con la controparte. Si evita, quindi, il coinvolgimento della compagnia assicurativa. Quest’ultima, d’altro canto, non può applicare l’aumento del premio e della classe di merito.

Ivass starebbe pensando di rivoluzionare questo sistema di calcolo. L’idea è di adottare un sistema che riesca a tenere conto del reale comportamento dell’assicurato, dunque una vera e propria polizza personale. Per raggiungere l’obiettivo è al vaglio l’ipotesi dell’utilizzo degli smartphone per le attività di monitoraggio. La strada, però, rischia di diventare in salita, soprattutto per le ricadute che ciò potrebbe comportare dal punto di vista della privacy.

Tale formula avrebbe, però, ricadute anche negative, soprattutto all’interno dei nuclei familiari dove chiunque utilizza un veicolo dovrebbe sottoscrivere una polizza Rca. Il progetto, dunque, è ancora in fase di sviluppo. Già in estate, però, potrebbero giungere importanti novità.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *