News

3rd ottobre
calcolo rata mutuo tasso fisso

Calcolo rata mutuo tasso fisso: ecco come ottenere un preventivo

Un metodo semplice e veloce per il calcolo rata mutuo tasso fisso

La prima cosa da sapere quando si effettua il calcolo rata mutuo tasso fisso è che questa tipologia di mutui fa riferimento all’IRS. Si tratta di uno strumento che tutela gli istituti di credito che erogano mutui con tasso fisso. Al contrario, per i mutui a tasso variabile si applica l’Euribor.

Il tasso fisso per le nuove operazioni sui mutui è il tasso preferito dagli italiani. Il motivo è molto semplice. E’ una tipologia di tasso che dà certezze. Chi lo sceglie è certo di pagare, per tutta la durata del mutuo, una rata sempre dello stesso importo. Tra l’altro, spesso i mutui immobiliari hanno una durata medio-lunga. Col tasso fisso si sceglie una soluzione che si ritiene possa essere gestita al meglio anche a fronte di eventuali imprevisti.

Il tasso variabile è, invece, molto legato all’andamento del mercato. Questo significa che è difficile fare una previsione affidabile, non tanto nel breve periodo ma soprattutto nel lungo. Del resto, i tassi d’interesse sono legati, comunque, ad elementi di stabilità o instabilità economico-finanziari.

Il tasso fisso è la somma dello spread applicato dalla banca all’Eurirs, il tasso interbancario europeo di riferimento per il calcolo degli interesse fissi.

Come calcolare rata mutuo a tasso fisso

Uno strumento molto semplice per calcolare la rata del mutuo a tasso fisso è rappresentato dai servizi di comparazione online mutuo. Per comparare diversi mutui bisogna inserire alcuni dati. Innanzitutto, dovrai specificare la tipologia di mutuo. In questo caso, dovrai scegliere “tasso fisso”. Ricordiamo, comunque, che non esistono solamente mutui immobiliari. Per una comparazione attendibili è necessario specificare anche la finalità del mutuo (acquisto, ristrutturazione, liquidità, surrogazione, sostituzione etc.).

Se cerchi un mutuo che possa finanziare parte dell’acquisto della tua casa dovrai indicare il valore dell’immobile e l’importo del mutuo. In genere, il valore dell’immobile deve essere più alto di quello del mutuo. E’ davvero difficile trovare banche che concedano mutui al 100% in grado di finanziare l’intero valore del bene che desideri acquistare. Per un preventivo attendibile è necessario indicare la durata (da dieci a trent’anni) e la provincia di residenza.

Come hai notato, non c’è bisogno di alcun dato personale per ottenere un preventivo col calcolo della rata. Per ogni preventivo potrai conoscere, sin da subito, l’importo netto erogato nonché il valore percentuale dello spread e del Tan. Chiaramente, questi dati vanno presi con le dovute precauzioni. Per ottenere un vero e proprio preventivo e verificare la fattibilità del finanziamento ti sarà richiesto di compilare un modulo. All’interno del form dovrai indicare i tuoi riferimenti anagrafici, il tuo status socio-professionale (pensionato, dipendente a tempo determinato o indeterminato etc.) e lo stipendio netto mensile, oltre ad un recapito telefonico e ad un indirizzo email.

La tua richiesta verrà presa in carico e, in base ai dati forniti, ti verrà fornita una risposta sulla fattibilità o meno del finanziamento. Tutto molto semplice e a portata di click o tap, senza muoverti da casa tua.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *