News

25th settembre
calcolo rata prestito personale online

Calcolo rata prestito personale online: ecco come effettuarlo

Calcolo rata prestito personale online: la guida

Un prestito personale è un finanziamento che consente di ottenere una cifra in genere variabile da poche migliaia di euro fino a circa 30.000 euro. E’ una soluzione comoda soprattutto per chi ha bisogno di denaro liquido da utilizzare in qualunque modo. Se, infatti, ottieni un prestito personale non sarai tenuto a specificare all’istututo erogante cosa farai con quella somma. Per i prestiti finalizzati, invece, il discorso è completamente opposto. In quel caso, infatti, la concessione del credito è direttamente collegata ad una precisa finalità (acquisto auto o prodotti hi-tech etc.).

Per richiedere un prestito personale sono richiesti pochi ma importanti requisiti. In primis, è necessario avere un reddito dimostrabile, fisso e sostenibile. La sostenibilità del prestito è legata al fatto che la rata del finanziamento deve essere stabilita in maniera tale che il cliente possa versarla senza troppe difficoltà. Solitamente, possono richiedere prestiti personali soggetti in età compresa tra 18 e 70 anni. Il limite d’età può, però, variare a seconda delle politiche di credito stabilite dalle diverse banche.

Per scoprire la migliore soluzione di finanziamento potrebbe essere utile affidarsi ad un sito di comparazione online per il calcolo rata prestito personale. La comparazione è davvero semplice ma soprattutto veloce. Ti basterà indicare l’importo a cui sei interessato e la durata del tuo prestito. Nessuna informazione anagrafica. I dati personali saranno necessari solo se vorrai inviare una richiesta di fattibilità. Ricordiamo che, per il prestito personale, si può scegliere un importo variabile tra € 5.000 ed € 30.000 mentre, in merito alla durata, il range di riferimento è tra 36 ed 84 mesi. Il calcolo ti permetterà di visualizzare, indicativamente, l’importo della rata mensile, ottenuto tenendo conto del Tag e del Taen.

Nella richiesta di fattibilità dovrai, invece, indicare oltre ai dati anagrafici anche l’inquadramento professionale (ad esempio dipendente a tempo indeterminato, lavoratore autonomo, pensionato etc.), lo stipendio netto mensile e un tuo recapito (indirizzo email o numero di telefono) per essere ricontattato.

Scopri maggiori dettagli sul prestito personale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *