News

13th aprile
cessione del quinto dipendenti statali: scopri come è semplice ottenere il finanziamento

Cessione del quinto dipendenti statali: cos’è e come funziona

Scopri tutto sulla cessione del quinto dipendenti statali

La cessione del quinto dipendenti statali è una tipologia di finanziamento che si rivolge, in particolar modo, ai dipendenti statali. Spesso, si compie l’errore di confondere le figure dei dipendenti statali con quelle dei dipendenti pubblici. In realtà, sebbene la cessione del quinto si rivolga sia a dipendenti pubblici che statali, crediamo sia comunque giusto conoscere con precisione questo aspetto.

Dunque, è importante avere ben chiara questa differenza, prima di procedere a spiegare in maniera dettagliata le caratteristiche del finanziamento.

Differenza tra dipendente pubblico e statale

Il dipendente pubblico lavora per enti parastatali. Con enti parastatali ci si riferisce, in particolar modo, alle Poste Italiane, Ferrovie, Municipalizzate ed enti locali. Se, dunque, lavori per un ente comunale, provinciale o regionale, oppure per l’ASL sei un dipendente pubblico.

Deve, invece, essere considerato un dipendente statale colui che lavora per enti statali. Esempi di enti statali sono, ad esempio, le forze dell’ordine. Dunque, poliziotti, carabinieri, finanzieri, dipendenti della Marina, dell’Aeronautica ecc. sono tutti dipendenti statali. Rientrano nella categoria dei dipendenti statali anche i dipendenti ministeriali. Un insegnante, ad esempio, opera alle dipendenze di un ministero e, dunque, può essere ritenuto un dipendente statale.

Caratteristiche della cessione del quinto per dipendenti statali

Andiamo, ora, a scoprire le caratteristiche della cessione del quinto per dipendenti statali. Non andremo ad elencare tutte le caratteristiche della cessione del quinto. Nel caso in cui tu abbia scarse conoscenza in materia di Cqs ti consigliamo di leggere il nostro articolo su che cos’è la cessione del quinto.

In ogni caso, parliamo di un finanziamento non finalizzato. Potrai utilizzare il credito a seconda delle tue esigenze, senza dover rendicontare le tue spese all’istituto di credito erogante.

Anche con altri finanziamenti in corso o eventuali protesti è possibile ottenere il finanziamento. Sono poche le garanzie richieste dalle banche. La principale è rappresentata dalla presenza di un contratto a tempo indeterminato. Alcune banche richiedono, inoltre, al dipendente statale l’anzianità lavorativa. In genere, comunque, anche se si è stati assunti da pochi mesi si ha la possibilità di accedere alla cessione del quinto.

Un’ulteriore garanzia è rappresentata, per le banche, da una polizza assicurativa che copre i rischi di licenziamento o di prematura scomparsa del beneficiario. Il costo della copertura assicurativa è già compreso nelle rate mensili. Non c’è bisogno della firma di un garante per ottenere l’accesso al credito.

E’ il datore di lavoro ad occuparsi del rimborso del finanziamento (leggi quali sono gli obblighi del datore di lavoro in una cessione del quinto). Le rate sono fisse, non cambiano mai durante tutto l’arco del finanziamento e il cliente ne conosce gli importi, ovviamente, sin dalla fase di sottoscrizione del contratto. I dipendenti statali possono accedere alla cessione con un contratto di finanziamento la cui durata può variare dai 5 ai 10 anni.

Conclusioni

Oggi abbiamo parlato della cessione del quinto per dipendenti statali. Se hai bisogno di informazioni sulla cessione del quinto o su tutti i nostri prodotti finanziari non esitare a contattarci. Ti offriremo consulenza ed un preventivo gratuito, senza alcun impegno.

PrestitoSì Finance S.p.A., società di mediazione creditizia tra le prime realtà  in Italia, offre ogni giorno uno spazio dedicato a notizie ed approfondimenti sui prodotti finanziati del mercato del credito.

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui Social oppure rilascia un commento. Seguici sulle nostre pagine Twitter, LinkedIn e Facebook. Per qualunque richiesta di informazione sui nostri prodotti non esitare a contattarci.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *