News

7th settembre
come confrontare mutui online

Come confrontare mutui online

Guida su come confrontare mutui online ed ottenere preventivi veloci ed affidabili

Confrontare mutui online può essere uno step importante per chiunque necessiti di un finanziamento a lungo termine, magari per l’acquisto della prima casa. Oggi, il consumatore è abituato ad effettuare confronti prima di prendere una decisione. Maggiore è il prezzo del prodotto/servizio da acquistare, più alto è il tempo necessario per reperire informazioni ed individuare la soluzione migliore.

Chiaramente, un prodotto finanziario ha caratteristiche diverse da altri beni presenti sul mercato e passibili di comparazione. Ad esempio, confrontare un mutuo non è la stessa cosa di confrontare voli aerei. In quest’ultimo caso, l’utente può acquistare direttamente il servizio. Con il mutuo e, in generale, con un finanziamento i tempi sono certamente più lunghi. La richiesta va, infatti, valutata dall’istituto finanziario il quale, qualora ve ne siano i presupposti, istruisce la pratica.

Nonostante ciò, la comparazione svolge un ruolo comunque importante anche in ambito creditizio. Facciamo un esempio concreto di comparazione mutui visibile su uno dei siti che offrono questo servizio. L’utente ha la possibilità di calcolare l’importo della rata mensile a seconda dei filtri da egli stesso inseriti.

Esempio di comparazione mutui

Il primo step è rappresentato dall’indicazione dell’importo del mutuo che si desidera ottenere. In generale, sono poche le banche che concedono mutui per il 100% del valore dell’immobile. In ogni caso, è possibile fare anche una richiesta di questo tipo e per farlo basterà indicare lo stessa cifra sia nella voce “Importo mutuo” che in quella “Valore immobile”. 

E’ necessario, comunque, specificare anche la finalità del mutuo. Infatti, non esistono solo mutui per acquisto prima casa o seconda casa. E’ possibile richiedere la surroga o la sostituzione del mutuo ma anche un mutuo per liquidità, ristrutturazione, consolidamento debiti e costruzione.

Altro aspetto importante da scegliere è la durata del mutuo. In genere, i mutui hanno una durata variabile tra 10 e 30 anni. Step altrettanto rilevante è il tasso d’interesse. In questo caso, l’utente può esprimere la propria preferenza tra mutui a tasso variabile, mutui a tasso fisso e mutui a tasso misto. Inoltre, esistono delle sottocategorie per il tasso variabile che permettono di scegliere tra variabile con Cap, variabile con rata costante, Indice Euribor e Indice Bce.

Infine, va indicata la provincia di residenza, l’età del richiedente e soprattutto il reddito mensile netto. Più specifici e precisi sono i dati che si indicano, maggiore è la possibilità di ottenere un preventivo affidabile.

Ricordiamo, per correttezza, che il valore della rata che ti compare è calcolato a seconda dei dati forniti dalla Banca e ai valori dei tassi Euribor e IRS. Per ogni banca viene specificato se la gestione dell’istruttoria avviene in filiale o direttamente online. Il valore principale da osservare è il TAEG che rappresenta, in percentuale, il costo complessivo del finanziamento e comprensivo di tutti i costi obbligatori del finanziamento.

Compara il mutuo anche tu! E’ semplice, veloce e ti permette di risparmiare tempo, evitando di richiedere preventivi a diverse banche. Nel caso in cui abbia trovato il preventivo che ti interessa potrai inviare una richiesta così da verificare la fattibilità dell’operazione.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *