News

12th dicembre
energie rinnovabili impegno banche

Energie rinnovabili: cresce l’impegno delle banche

Nel 2016 le principali banche italiane si sono impegnate nel finanziare progetti per più di 2,3 miliardi di euro nell’ambito delle energie rinnovabili

L’impegno delle banche a sostegno delle imprese attive nel settore delle energie rinnovabili cresce. Nel solo 2016, infatti, i principali istituti finanziari, che rappresentano il 40% del settore in termini di totale attivo, hanno finanziato nel complesso progetti per un importo superiore ai 2,3 miliardi di euro. Le banche hanno addirittura sviluppato nuovi e specifici prodotti per il finanziamento nell’ambito dell’efficienza energetica. Trattasi di prodotti rivolti ad un target composto fondamentalmente da quattro tipologie di imprese: PMI/Mid-Cap, Grandi Imprese, Servizi ed ESCo (imprese esperte nell’offerta di servizi energetici alla clientela). 

A rivelare questi dati è l’ultima indagine condotta dall’Osservatorio “Banche e Green Economy” di Abi Lab. Il prodotto finanziato in misura maggiore, soprattutto per imprese ESCo e Servizi, è il mutuo chirografario. Le grandi imprese, invece, accedono prevalentemente al mutuo ipotecario. Le imprese ESCo, infine, vengono finanziate in particolar modo tramite prestiti al consumo.

Ma cosa è emerso in merito alla durata dei finanziamenti? Il piano di ammortamento per PMI/Mid-Cap, Grandi Imprese e Servizi non va oltre i 180 mesi. Quello delle imprese ESCo è, invece, di circa 120 mesi.

 

 

PrestitoSì è un mediatore creditizio ed offre uno spazio quotidiano dedicato a notizie provenienti dal mondo del credito. Oggi abbiamo parlato di banche ed energie rinnovabili. Seguici sul nostro sito oppure sui social media.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *