News

13th giugno
maggio 2018 prestiti

Maggio 2018: crescono richieste di prestiti personali e finalizzati

A Maggio 2018 si registra un vero e proprio record per quanto concerne gli importi medi richiesti sui prestiti

A maggio 2018, se si considera l’aggregato di richieste di prestiti personali e finalizzati, si evidenzia una crescita del 6,9% rispetto a maggio 2017. La variazione è positiva sia per i prestiti personali (+9,1%) che per i finanziamenti finalizzati (+4,8%).

L’aggregato di prestiti finalizzati e personali offre dati positivi anche sul fronte dell’importo medio richiesto (€ 9.966,00 e +7%). Un vero e proprio record. E’, infatti, il valore più alto riscontrato da Crif dal 2010 ad oggi. Analizzati singolarmente, sono cresciuti, sempre sul fronte degli importi medi richiesti, sia i prestiti finalizzati (€ 6.877,00 e +12,1) che i prestiti personali (€ 13.178,00 e +3,4%).

Distribuzione per fasce d’importo

Adesso, è il momento di dare uno sguardo alla distribuzione delle richieste di credito per fasce di importo. Il 42,4% delle richieste si concentrano nella classe di importo fino a € 5.000,00. La tendenza, comunque, è al rialzo nei confronti delle fasce con importi più elevati. Al secondo posto, infatti, troviamo la classe di importo compresa tra € 10.001,00 e € 20.000,00. Terza posizione per la classe d’importo compresa tra € 5.001,00 ed € 10.000,00. Il 13,7% delle richieste è, infine, tripartito tra la classe 20.001,00-35.000,00 (10,1%), la classe 35.001,00-75.000,00 (2,4%) e la classe oltre € 75.000,00 (0,2%).

Più della metà delle richieste di prestiti finalizzati (58,8%) si riferisce ad importi inferiori ad € 5.000,00. Se, invece, prendiamo in considerazione i prestiti personali, quasi un terzo delle richieste è incluso nella fascia compresa tra € 10.001,00 ed € 20.000,00 (29,8%).

Distribuzione per classi di durata

Le classi di durata in cui si concentrano le maggiori richieste di prestiti finalizzati e personali sono quelle di durata superiore a 5 anni (27,6%). A seguire, ci sono le classi 25-36 mesi (15,9%), 48-60 mesi (14,5%),  0-12 mesi (14,3%), 19-24 mesi (12,7%) e 37-48 mesi (11,8%). Solo il 3,0% delle richieste ricade nella classe di durata compresa tra 13 e 18 mesi.

La fascia di durata inferiore ai 12 mesi è quella in cui ricadono principalmente le richieste di prestiti finalizzati (24,0%). Quelle di prestiti personali, invece, sono prevalentemente racchiuse nella fascia che prevede durate superiori ai 5 anni (46,2%).

Distribuzione per fasce d’età

Chiudiamo con la distribuzione delle richieste per fasce d’età. Il 48,5% delle richieste proviene da soggetti in età compresa tra 35 e 54 anni. Il 27,5%, invece, ingloba la fascia d’età compresa tra 55 e 74 anni. Il 22,2% di chi richiede un prestito appartiene alla fascia 18-34 anni. Solo l’1,8% delle richieste giunge da soggetti con età superiore ai 74 anni (1,8%).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *