News

29th novembre
mutui agosto 2017

Mutui agosto 2017: cresce importo medio erogato

Ad agosto 2017 la crescita dei mutui su base annua è stata del 7,5%

Gli importo erogati dalle banche sulle nuove operazioni di mutui è in crescita. Basti pensare che nel mese di agosto 2017 l’importo medio erogato, pari a € 121.621,00, è aumentato su base annua del 7,5%. L’aumento ha coinvolto anche l’importo medio richiesto, salito ad agosto a € 127.701,00. In tal senso, la crescita, rispetto allo stesso mese dello scorso anno, è stata di 3,38 punti percentuali. Sono queste le principali conclusioni a cui è giunto l’Osservatorio realizzato congiuntamente da Facile.it e Mutui.it. Sempre in questo mese, il rapporto tra il valore dell’immobile da acquistare e l’importo concesso dall’istituto di credito è salito di 5 punti percentuali rispetto al 2016, attestandosi su una percentuale vicina al 57%. Invece, il rapporto tra quanto i richiedenti sperano di ottenere rispetto al valore dell’immobile è stato del 59,75%.

Su base annua è in aumento anche la durata dei mutui erogati, passata da 20 a 22 anni. Leggermente più bassa, invece, l’età media dei richiedenti, scesa da 41 a 40. Il 70,42% di chi richiede un mutuo preferisce il tasso fisso. Solo il 22,21% del richiedenti spera di ottenere un mutuo a tasso variabile. La percentuale di chi richiede un mutuo a tasso misto passa dal 2,35% al 4,71%. Significativa la crescita dei mutui variabili con cap che passano dallo 0,24% al 2,66%.

Per quanto concerne i mutui prima casa, ad agosto è stato chiesto un importo medio pari a € 137.537,00. In media, le banche hanno erogato una cifra pari a € 117.308,00. Nel primo caso, la crescita su base annua è stata del +5,01%. Nel secondo, del +3,78%. Non varia l’età del richiedente (38 anni). La durata del mutuo passa, invece, da 23 a 24 anni.

Trimestre giugno-luglio-agosto 2017

Diamo uno sguardo anche ai dati provenienti dall’analisi del trimestre giugno-luglio-agosto 2017, confrontati con quelli del tre mesi precedenti (marzo-aprile-maggio). In questo caso, si registra un leggero calo dell’importo medio richiesto (-1,07%), pari a € 130.247,00. In controtendenza, invece, l’importo medio erogato (+2,50%). pari a € 127.249,00. Cala la percentuale di chi ha scelto il mutuo a tasso fisso (-2,35%) e a tasso variabile (-0,57%), cresce quella di chi preferisce un mutuo a tasso misto (+1,40%) o variabile con cap (+1,52%).

 

 

PrestitoSì è un mediatore creditizio ed ogni giorno offre uno spazio dedicato a notizie provenienti dal mondo del credito. Oggi abbiamo parlato dei dati sul mutuo relativi ad agosto 2017. Qualora lo abbia ritenuto interessante, condividi l’articolo sui social.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *