News

28th febbraio
prestiti per ristrutturazione gennaio 2018

Prestiti per ristrutturazione i più richiesti a gennaio 2018

Sul totale delle richieste di prestiti, quelli per ristrutturazione confermano la loro leadership

Ancora una volta, gli italiani confermano di avere molto a cuore la ristrutturazione della propria abitazione. A gennaio 2018, infatti, il 23,8% del totale delle richieste di prestiti sono motivati da questa necessità. Al secondo posto troviamo quelli per acquisto di un’auto usata (20,8%). Al terzo quelli per liquidità (16,7%). Solo il 7,9% dei richiedenti, invece, cerca un prestito per acquistare un’auto nuova o a km 0.

Il trend è in linea anche con i volumi erogati dagli istituti di credito. Il 33,4% dei prestiti concessi dalle banche a gennaio è finalizzato alla ristrutturazione di un immobile. A seguire, come nella classifica precedente, i prestiti per l’acquisto di un’autovettura usata (21,5%). Terza posizione per il prestito per liquidità (9%). Sono questi i principali risultati emersi dall’ultima edizione dell’osservatorio di Prestitionline.

Se gli italiani continuano a chiedere prestiti per ristrutturazione è anche grazie agli incentivi fiscali attualmente disponibili. Lecito, dunque, attendersi un trend del genere anche nei prossimi mesi.

Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, è cresciuto anche l’importo medio erogato, passato da € 11.495,00 a € 12.175,00. Non sono state riscontrate novità sostanziali per quanto concerne la durata dei prestiti. La preferenza è per piani di ammortamento compresi tra 48 e 60 mesi.

Dal punto di vista degli importi, si preferiscono prestiti compresi tra € 2.500,00 ed € 10.000,00. E’ il segnale della volontà degli italiani di non indebitarsi per troppo tempo e per cifre elevate.

Il richiedente tipo è un soggetto con contratto a tempo indeterminato ed età compresa tra 36 e 55 anni, con un reddito annuo lordo compreso tra € 30.000,00 ed € 50.000,00.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *