News

18th gennaio
prestito finalizzato credito finalizzato

Prestito finalizzato: definizione e caratteristiche dei finanziamenti finalizzati

Prestito finalizzato: definizione, caratteristiche e modalità di accesso

Prestito finalizzato definizione: Il prestito finalizzato è una forma di finanziamento che è indissolubilmente legata all’acquisto di un bene o di un servizio. Si ottiene direttamente presso i punti vendita che offrono il bene o servizio interessato.

Rispetto ad un prestito personale, col finanziamento finalizzato non si ottiene alcuna somma di denaro. Si ha, però, il vantaggio di poter acquistare il bene desiderato, pagandolo a rate. L’istituto di credito convenzionato con il punto vendita anticipa la somma di denaro corrispondente al prezzo del bene o servizio.

Si tratta di un finanziamento utile a chi deve acquistare un prodotto ma non dispone immediatamente della cifra necessaria per acquistarlo.

Caratteristiche del finanziamento finalizzato

Il contratto tipico del finanziamento finalizzato è intestato a colui che vende il bene o servizio. All’interno del contratto devono essere presenti informazioni chiare e precise sui beni o servizi acquistati ed il loro prezzo. Ovviamente, deve essere il venditore, eventualmente, a proporre il finanziamento.

Non è detto che per ogni prodotto sia possibile ottenere il credito finalizzato. Solitamente, il cliente deve rimborsare il prestito pagando anche gli interessi, anch’essi ben delineati in fase di sottoscrizione del contratto.

Cosa acquistare col credito finalizzato?

Il credito finalizzato consente di acquistare diverse tipologie di beni o servizi. E’ una forma di finanziamento che negli ultimi anni si è diffusa in maniera massiccia. Di pari passo, si è ampliato il numero di beni che è possibile acquistare tramite un finanziamento finalizzato.

Inizialmente, un finanziamento di questo tipo veniva adoperato per acquistare beni di fascia più alta. Oggigiorno, esistono prestiti finalizzati per acquistare anche beni di fascia più bassa. Non solo beni, è possibile usufruire di questo finanziamento anche per l’acquisto di determinati servizi.

Prestito finalizzato e credito al consumo

Il prestito finalizzato rientra nel novero della categoria del credito al consumo. Si tratta, dunque, di prestiti che si rivolgono solo ed esclusivamente ai consumatori e alle loro esigenze d’acquisto.

Occhio a non confondere il contratto d’acquisto, riferito esclusivamente al bene o servizio acquistato, dal contratto di finanziamento, riferito, al contrario, al modo con cui andrà pagato il bene o servizio acquistato. Il tasso d’interesse è fisso. Non è raro assistere a concessioni di prestiti finalizzati a tasso zero. In tal caso, il cliente dovrà far fronte, oltre al costo mensile delle rate, solamente alle spese d’istruttoria.

Vantaggi e svantaggi del prestito finalizzato

Il principale vantaggio del prestito finalizzato è la rapidità di erogazione del finanziamento. Spesso, i documenti richiesti sono pochi così come le garanzie. Ad esempio, non sempre l’istituto di credito richiede garanzie di tipo reddituale al cliente. Solitamente, garanzie di questo tipo sono richieste per l’acquisto di beni di alta fascia e, dunque, dal prezzo più elevato.

Gli svantaggi sono rappresentati dal fatto che il cliente non può disporre a proprio piacimento del finanziamento. Inoltre, può ottenere un prestito finalizzato solo per determinati prodotti. Potrebbero avere grossa difficoltà ad accedere al prestito i cattivi pagatori, i protestati o, comunque, chiunque non dimostri di avere la capacità di rimborsare il prestito.

Caratteristiche delle rate

Le rate di questo tipo di finanziamento sono formate da una quota di capitale finanziato crescente e una quota di interessi decrescente. La quota di capitale finanziato è quella che rappresenta la maggiore garanzia per l’ente erogatore. La quota di interessi, per la maggior parte, viene versata dai clienti con il pagamento delle prime rate.

Il cliente può rimborsare il prestito in vari modi: attraverso la carta di credito oppure tramite RID (Rapporto Interbancario Diretto). In quest’ultimo caso, il cliente concede l’autorizzazione alla banca ad addebitare sul proprio conto corrente l’importo delle rate.

Non è raro che l’ente finanziatore conceda una sorta di periodo di pre-ammortamento. Dunque, il cliente potrebbe cominciare a pagare le prime rate non subito ma anche dopo qualche mese.

Il prestito fiduciario

Quando ci si riferisce al credito finalizzato spesso si utilizza il termine prestito fiduciario. Infatti, al cliente non vengono chieste garanzie reali come, ad esempio, un’ipoteca. Ciò al fine di velocizzare i tempi di erogazione della pratica.

 

Se hai bisogno di un finanziamento contattaci. Saremo lieti di assisterti e di offrirti un Preventivo Gratuito.

PrestitoSì Finance S.p.A., società di mediazione creditizia presente su tutto il territorio italiano, dedica ogni giorno approfondimenti e spunti di riflessione sui vari prodotti presenti sul mercato finanziario. Oggi abbiamo parlato del prestito finalizzato. Se l’articolo è di tuo gradimento condividilo sui Social oppure rilascia un commento. Seguici sulle nostre pagine Twitter, Facebook e LinkedIn.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *